giovedì 27 settembre 2007

Il valore delle vocazioni

“La vita di un cristiano ha significato e vale solo nella misura in cui è conforme alla vita di Gesù. Ma Gesù visse in povertà e sofferenza, e morì sulla croce. Tutte le nostre vite sono offerte a Dio con la sua nella Messa, se siamo veri cristiani. Questo può avverarsi in ogni vocazione.”
(Thomas Merton, Il segno di Giona, pag. 181)

Dio vuole la nostra salvezza, e a questo fine chiama ognuno di noi. E la chiamata è unica e personale. Non c’è vocazione (e vocazione significa chiamata) che sia migliore di un’altra. Proprio perché chiamata di Dio, ogni vocazione (celibato, matrimonio, vita consacrata, sacerdozio e quanto d’altro l’infinita fantasia di Dio possa immaginare) è in ugual modo via alla santità.

4 commenti: