martedì 2 ottobre 2007

Prega come puoi

“Prega come puoi, e non cercar di pregare come non puoi”
Don Chapman, Lettere Spirituali.
Troppo spesso la nostra preghiera viene meno perché non riusciamo a pregare secondo il modello di preghiera che abbiamo in mente. Dimentichiamo così che la preghiera non è una formula, un dovere, ma è rapporto con Dio. In ogni rapporto umano c’è il momento delle risate e quello delle lacrime, il momento delle carezze e il momento del viso ‘duro’, il momento delle parole e il momento del silenzio. E così nel nostro rapporto con Dio. Meglio una preghiera povera, fatto come possiamo, che non pregare. Nella preghiera sincera Dio mette quello che manca alla nostra povera umanità.

Nessun commento:

Posta un commento