domenica 30 marzo 2008

A scuola dai bambini

S. è un bambino di tre anni. È un bambino dolcissimo, lo si vede dallo sguardo, dal modo di fare, ma soprattutto da come letteralmente 'adora' F., la sorellina di un mese.
Tra lui e me c'è da tempo una consuetudine: al termine della Messa, ci incontriamo e insieme andiamo, mano nella mano, in sagrestia. Qui gli do un'ostia non consacrata.
Col passare del tempo anche altri bambini si sono accodati, e così finita la messa sono accerchiato.
Domenica scorsa mi ha chiesto un'ostia anche per sua sorellina. Io gliel'ho data e gli ho chiesto se, visto che F. non la può mangiare, l'avrebbe mangiata lui. "No - mi ha detto - la dò alla mamma, così F. prende Gesù col latte".
Pace e benedizione

5 commenti:

  1. uhao... una risposta sconcertante e profonda che nemmeno un monaco saggio anziano riuscirebbe a pensare.. ma d'altra parte per arrivare nel regno dei cieli qual miglior viatico della Sapienza dei bambini??

    RispondiElimina
  2. Eh si, a volte i bambini sono molto più saggi e profondi di noi adulti.
    Pace e benedizione

    RispondiElimina
  3. io toglierei pure quel.. "a volte" eheheh

    RispondiElimina
  4. Grazie, Julo, delle preziose esperienze che ci comunichi. E' proprio bello questo rapporto così delicato con i bambini! E da lì si va subito al cuore degli adulti...
    Ciao, Gigi

    (PS: Avevo immaginato che avreste fatto quel percoso a Barcola... Bello!!!)

    RispondiElimina
  5. La Messa delle 10 è particolarmente "piena" (per qualcuno anche troppo) di bambini di tutte le età. Si va da qualche giorno in su.
    Certo a volte sembra che si siano messi d'accordo per 'urlare' tutti insieme e nei momenti di maggior silenzio.
    Personalmente non mi dà fastidio, ritendo che sia il loro modo di lodare il Signore (vedi anche il mio post sulla quarta domenica di avvento), e inoltre tante volte, nella loro innocenza e spontaneità sono un commento concreto e vivente alla pagina del vangelo appena proclamata.
    Capisco però che ad alcuni possano dare fastidio, ma come dice il mio parroco, ci sono tante altre Messe....
    Pace e benedizione

    RispondiElimina