martedì 7 ottobre 2008

Senza parole (solo con parolacce)

Per lavoro giro abbastanza per la rete. Ricerca di cosa c'è di nuovo nel software e nell'hardware, di soluzioni a problemi informatici, ecc. ecc.
Questa sera però mi sono imbattuto in una notizia che mi ha portato a questo post.

Anche se il fatto risale a circa un mese fa, mi ha fatto veramente male. E se ha fatto male a me, non riesco a pensare a quel bambino.

Pace e benedizione.

4 commenti:

  1. l'umiliazione di quella mamma e la sofferenza di quel bambino è anche la mia sofferenza.
    occorre reagire a questa inciviltà non fosse altro che per il grado di civiltà che qualcuno attribuisce alla società occidentale e che, invece, a volte appare straordinariamente cattiva ed egoista.
    vincenzo

    RispondiElimina
  2. sì anche io trovo la gente qui spesso molto incivile. E non solo qui, anche se noi siamo pieni di italici difetti.

    Ma un diacono che dice le parolacce?;) (forse non so bene cosa sia un diacono...)

    RispondiElimina
  3. @Enrica
    Grazie della tua visita.
    E poi a volte può capitare che un diacono dica le 'parolacce' ;-)
    Anche Gesù in fondo non era sempre tenero nel parlare (razza di vipere, sepolcri imbiancati, ...) e quando si è proprio arrabbiato si è messo anche a rovesciare tavoli e frustare mercanti.
    Quando ce vò, ce vò ;-)

    Quanto poi a chi sia un diacono forse puoi consultare wikipedia. ;-) (sempre che risponda alle 13 domande)

    Pace e benedizione


    Pace e benedizione

    RispondiElimina
  4. grazie anche a te della tua! mi hai fatto ridere, anche un prete esorcista che conosco (amico di mia madre) dice spesso: quanno ce vo' ce vo'!:)

    RispondiElimina