domenica 25 aprile 2010

Qualche giorno in Piemonte

Dai 4 ai 19 anni ho vissuto in Piemonte, precisamente a Novara. Nonostante questo ci sono zone di questa regione che non conosco. Ad esempio in tutto quel periodo non ero mai stato a Torino.
Questa settimana sono andato da mia sorella, che abita ancora vicino a Novara. L'occasione è stata l'ostensione della Sindone. Così giovedì, Maurizia ed io, siamo andati nella città sabauda. Devo ammettere che avevo sempre l'idea di Torino come di una città 'grigia'. Invece, non so se per la giornata calda e soleggiata, per la folla, l'ho trovata una città molto piacevole. Sarà per i palazzi sabaudi, oppure perché è stata prima capitale del regno piemontese e poi d'Italia, ma ha proprio l'aria di una capitale. 
Dopo aver sostato in Duomo per la Sindone, siamo andati alla Consolata. E dopo abbiamo gironzolato un po' per il centro.

In genere i miei interessi di quegli anni mi portavano più verso il lago d'Orta o il lago Maggiore, per cui della Val Sesia non conoscevo niente. In questi giorni ha colmato almeno in parte questa lacuna. Venerdì siamo andati al Sacro Monte di Varallo. Quella dei 'Sacri Monti' è una tradizione tipica di quella zona. Personalmente mi è piaciuto. Mi ha colpito molto lo 'Scurolo' con la statua della Madonna dormiente. Mi ha colpito perché il tema della 'dormizione di Maria' lo conoscevo più come ortodosso che della tradizione latina.

1 commento:

  1. Anch'io sono stata a Torino qualche giorno fa a trovare alcuni amici blogger (preparati: prossimamente mi piacerebbe venire a Trieste :-) ).
    Siamo entrati un attimo in Duomo ma l'aria era talmente irrespirabile che mi veniva da svenire.
    Torino comunque e' proprio bella. Anch'io avevo un'idea di citta' grigia e poco invitante ed invece mi sono ricreduta. Penso che ci tornero' presto.
    Un caro saluto.

    RispondiElimina