lunedì 3 novembre 2008

.

La vita è cambiamento, evoluzione. Se una cosa (o una persona) non cresce, non cambia, non si evolve, non è più viva, è morta.
Però in genere noi di fronte ai cambiamenti, quando li avvertiamo, reagiamo in due modi differenti. Da una parte ci sono quei cambiamenti che ci spaventano, che ci fanno rivolgere al passato, che ci fanno sperare che niente cambi.
Ma ci sono i cambiamenti che invece ci fanno respirare meglio, ci allargano il sorriso, ci riempiono il cuore di speranza.

In questi giorni mi è tornato alla mente il papà di una mia amica. Il giorno del suo 80° compleanno, al momento del brindisi, con un sorriso che veniva dal profondo del cuore, disse: "Sono molto contento di vivere questa nuova fase della vita"

Ogni cambiamento non è altro che l'inizio di una nuova fase. E dovremmo essere sempre contenti di avere una nuova possibilità.

Pace e benedizione

3 commenti:

  1. Come non esser d'accordo su questa piccola ma grande concezione della vita?? Ogni giorno d'altra parte, necessita di scelte, speranze, realizzazioni ed altro... che fa gridare a "Viva la Vida". A tal proposito, leggi, se ti capita, l'omonima canzone dei Coldplay...

    RispondiElimina
  2. E' vero, pero' invecchiando facciamo sempre piu' resistenza al cambiamento. A te non capita?

    RispondiElimina
  3. @sPunto:
    grazie, appena ho un attimo di tempo la cerco (e soprattutto cerco la traduzione)

    @Artemisia:
    si, capita anche a me. E difatti questa riflessione nasce proprio come reazione alle mia resistenze ad alcuni cambiamenti necessari, auspicabili. Che nonostante ciò però in me destavano una certa resistenza. Un conto sono le reazioni immediate, un conto è il nostro sforzo di migliorarsi, di indirizzare la nostra vita.

    Pace e benedizione

    RispondiElimina