sabato 23 febbraio 2013

Leggenda/leggende


Etimologicamente parlando "leggenda" significa "che deve essere letto". Basti pensare alla leggenda di un'illustrazione: è ciò che ci permette di capire, di decifrare, di dare un senso e un significato all'illustrazione medesima.

E allora perché abbiamo questa fobia per le leggende? perché di fronte ad un fatto insolito ci domandiamo "ma è leggenda o relatà" dando alla prima parola una connotazione negativa?

Non sarà invece che le leggende ci aiutano a capire, a decifrare la nostra storia e noi stessi? 

3 commenti:

  1. Caro Julo,io penso che a volte le leggende ci fanno paura perchè ci chiediamo, "e se fosse vero? " ciao un abbraccio da ziovittorio

    RispondiElimina
  2. Grazie della visita.
    Scusa la domanda, ma sei lo ziovittorio di pps?

    RispondiElimina
  3. Si julo sono ziovittorio dei PPS...un vecchio pellegrino hospitalero...brontolone,una volta molto attivo sul Forum,sono un confratello della Confraternita di San Jacopo con sede a Perugia,faccio l'hospitalero a San Nicolas (apro e chiudo a ottobre l'hospitale,ormai da anni.Ho scoperto il tuo blog e mi sono piaciute le tue presentazioni e i commenti al Vangelo,frequento molto spesso Il Sacro Eremo di Camaldoli e sono molto vicino ai tuoi scritti,e cerco di vivere giornalmente il Vangelo e l'insegnamento di Gesù.Un caro saluto da ziovittorio.

    RispondiElimina