venerdì 14 dicembre 2007

Un insolito maestro di preghiera

Ho scoperto perché la Chiesa chiama certi periodi (Avvento e Quaresima in primis) 'tempi forti': perché per sopravvivervi bisogna esser forti. ;-)
Scherzi a parte in questo periodo sono un po' pieno di cose da fare in parrocchia, oltre al solito lavoro e famiglia. Per cui alla sera sono un po' stanco. E come sempre, nella stanchezza la prima cosa che ne risente è la preghiera. :-(
A volte ne risente solo in qualità, ma altre putroppo anche in quantità.

L'altra sera ero in quello che considero un po' il mio regno (la cucina dopo cena) e cercavo di raccogliermi un po' in preghiera, di stare per un periodo solo col Signore, ma continui pensieri e preoccupazioni mi passavano per la testa. Non riuscivo a trovar pace né, soprattutto, quel silenzio interiore che anelavo.

In sottofondo, ma in maniera molto discreta, il frigorifero faceva il suo lavoro. Il compressore quasi non si sentiva, e il fruscio del liquido refrigerante non dava il minimo fastidio. Ad un tratto il compressore si è fermato, e il liquido ha però continuato a circolare per un po', a velocità, e rumore, sempre più bassa. Fino a fermarsi del tutto. Il silenzio

È stato come se qualcuno avesse acceso la luce in una stanza prima al buio. Anch'io dovevo fare così: spegnere il compressore dell'ansia, e lasciare che i liquidi dei pensieri continuassero pure a circolare per un po'. Dopo, senza più spinta, si sarebbero fermati.

E così è stato. Quando non ho più cercato di pregare, ma ho lasciato che la preghiera sorgesse da sola, la preghiera è arrivata.

Pace e benedizione

5 commenti:

  1. Come ti capisco! Sai qual'è il mio regno di preghiera? Gli uffici dove faccio le pulizie per una cooperativa(lavoro che io chiamo il mio purgatorio....dato che ho delle qualifiche un pò meno umili..ma me la sono cercata!).
    Ieri sera, dopo aver chiuso il pub di mia sorella (lavoroa anche lì)sono andata dai "vigili urbani". In macchina ho ascoltato padre Livio di Radio Maria che parlava dell'esercito che aiuterò la santa Vergine a sconfiggere il demonio...tu non hai idea di che forze interiore ho sentito! E pulkendo scrivanie e spazzando pavimenti ho pregato forte la Madonna che mi dia la grazie di essere in prima fila quando schiaccerà la testa a satana!!!Pregare è la csa che fa star bene più di qualsiasi altra!!!

    RispondiElimina
  2. Per PdB:
    Grazie
    Per Lectio Continua:
    Grazie anche a te. In genere in bus con me alla mattina ci sono tue colleghe. E sul lavoro ne incontro altre. Per anni poi da noi veniva a fare le pulizie una signora di Santa Barbara. Una persona veramente squisita, di una generosità e disponibilità senza limiti. Ancora oggi, a distanza di anni, tutti ancora la ricordano con nostalgia, tanto che non c'è festa a cui non venga invitata.
    Pace e benedizione

    RispondiElimina
  3. leggere l'intero blog, pretty good

    RispondiElimina